Io alla storia di San Lorenzo non ci ho mai creduto, neppure a quelle simili come lo spegnere le candeline sulla torta esprimendo un desiderio. Però lo facevo comunque, e guardavo le stelle con l’intenzione di beccarne una intenta a sparire nella notte a tutta velocità. Una di quelle cose che magari non ci credi, però non ti neghi la possibilità perchè “chissà, chi lo sa…meglio farlo, e se funziona?”.
Negli anni scorsi, quando mi sono piazzato a cogliere il momento, almeno una di quelle magiche stelle sono riuscito quasi sempre a vederla, e finiva che a quel desiderio mi ci aggrappavo, da non crederci nemmeno. Da quasi 10 mesi il mio desiderio si è avverato, e non so se sia anche un pochino merito delle stelle, o è solo il regalo del destino.
In ogni caso, anche se c’è sempre qualcosa per cui si spera in meglio, stanotte le mie stelle possono riposare… Il mio desiderio più grande è già con me.
Che sia una bella serata per tutti, magari senza sfondarsi il fegato…o farsi sfondare altre parti del corpo.

A cura di Angelo
Informatico e Juventino classe '89. Tante, troppe, passioni: scrivo di tutto, adoro correre, amo la pizza.