Quest’anno Fifa 13 ha fatto venire più di un mal di pancia ai suoi acquirenti: ottima pubblicità, tanti contenuti e…zero sostanza, o quasi. La lista dei bug presenti in Fifa 13 è entusiasmante e, oltre a problemi di gameplay, si segnalano anche lamentele più serie, legate ai contenuti extra promessi per i pre-order ma attualmente non assegnati.
Cominciamo proprio da questi, che sono quelli più eclatanti: in Italia, c’è stata questa “promozione Nazionale in esclusiva” su Amazon per cui ogni pre-order del titolo portava in dote due codici extra: Adidas Team e 10000 crediti EASFC. Promessa mantenuta? Macchè.  Basta farsi un giro nel web ed iniziare la conta degli utenti insoddisfatti, tra cui me. Personalmente, sono riuscito a riscattare (e soprattutto ritrovarmi nel gioco) l’Adidas Team, tuttavia dei crediti sto ancora aspettando notizie. E’ bene precisare che EA Sports attualmente non sta rispondendo alle critiche: i famosi Game Advisor messi a disposizione a malapena rispondono per email (io ho aperto 2 ticket con zero risposte) e pochi giorni fa è stato annunciato sul forum un upgrade “disponibile stamattina” che “risolve il problema dei crediti”….ma quella mattina non ci fu nessun aggiornamento. Palese presa in giro, probabilmente per farci stare buoni, ma tutto sommato c’è poco da salvare in questa faccenda, un’altra magra figura  da chi ordinato quella finta news non sorprende, anzi, rende ancor più chiara l’idea del tutto.

Visto il marketing per i pre-order, sarebbe bello se EA fosse tanto attenta agli utenti quanto a fare cassa: non è possibile garantire extra che non si è in grado poi di mettere a disposizione, ed io come moltissimi altri utenti sono stato preso in giro prima, con marketing del quale siamo risultati tester, e dopo, con un aggiornamento inesistente che avrebbe dovuto risolvere il problema. Va detto che Amazon in ciò non c’entra nulla, in quanto i due codici arrivati agli utenti erano giusti e sono stati correttamente riscattati…privi di contenuti però. Ci sono ragazzi che non sono riusciti nemmeno a mettere le mani sull’Adidas Team quindi, wow, io sono fortunato.

Non solo problemi di questo genere, perchè c’è tanta carne al fuoco anche per il gioco in sè. Palla al centro e partiti, la telecronaca è quasi inesistente: Bergomi non interviene mai (e visto che le frasi sono sempre le stesse da anni, siamo in grado di doppiarlo da soli) mentre Caressa non pronuncia i nomi dei giocatori in possesso palla. Questo è almeno ciò che accade nella versione PC, tuttavia anche per PS3 e Xbox 360 è stato annunciato già un corposo aggiornamento.
Su PC si verificano anche crash inaspettati sia in amichevole che in carriera: per adesso, l’unica soluzione proposta da EA Sports (parte carriera) suona più come un appello: “licenziate i vostri osservatori”… e i 7 milioni per ingaggiare quello bravo chi me li ridà? Gli devo pure pagare la buonuscita.  Ah, se avessi i miei 10000 crediti sbloccherei l’osservatore da lì, ma mi avete tolto anche quelli!
Sembra mancare anche la condivisione Facebook delle notizie nell’EASFC, anche questo perlomeno nella versione PC.

E poi non si può nemmeno far finta di niente di fronte alle maglie prive di sponsor del Napoli (aggiornate l’altro giorno) e all’assenza di Alessandro Del Piero, ancora oggi dimenticato dagli sviluppatori. Per inciso, stamattina c’è stato un nuovo aggiornamento, il secondo nuovo corposo upgrade per la versione PC, e in oltre 700 mega in totale tra primo e secondo, non c’è ancora l’ombra di Pinturicchio o di qualche miglioramento tra i problemi sopracitati.

Fifa 13 è un grandissimo gioco, rovinato però da scelte discutibili di marketing e frettoloso impacchettamento del codice: a pagare, manco a dirlo, gli utenti.

A cura di Angelo
Informatico e Juventino classe '89. Tante, troppe, passioni: scrivo di tutto, adoro correre, amo la pizza.